Ispezione riscaldamento

letameI materiali vengono utilizzati per riscaldare l'ispezione, che vengono scomposti dai batteri, che è accompagnato dal rilascio di calore. Potrebbe essere letame, cannuccia, foglie degli alberi, spazzatura municipale. L'azione dei batteri inizia a temperature superiori a 0 ° C, l'umidità ottimale è 65…70%, e la reazione dovrebbe essere neutra. Il letame di cavallo è il migliore, che si riscalda lentamente, ma si mantiene caldo a lungo. Letame bovino e suino, dopo aver mescolato con la paglia, segatura o foglie, e letame di pecora e coniglio dopo l'umidificazione, adatto anche per il riscaldamento dell'ispezione.
A causa delle difficoltà nell'ottenere i materiali sopra menzionati, possono essere sostituiti con pula, fieno, cannuccia, foglie di fagioli, piselli o lupini, le foglie, stocchi di mais, a cui viene aggiunto come mezzo per i batteri a ciascuno 10 kg di materiale 40 un dag di fertilizzante azotato, 20 superfosfato di giorno, 10 sale al 40% di potassio e acqua. L'umidità funziona, stringendo il tessuto in mano. La mano dovrebbe essere umida dopo averla strizzata, ma l'acqua non dovrebbe gocciolare via. I materiali vengono preparati due settimane prima dell'inizio dell'ispezione, perché ci vuole così tanto tempo per riscaldarli.
Le prime cornici calde, riscaldato biologicamente, i monotiri si ipotizzano a gennaio, timpano caldo – a febbraio, e inverno cioè. senza riscaldamento e cassapanche da viaggio – nel mese di marzo. Il letame fresco o il letame caldo in un mucchio è adatto per riscaldare l'ispezione. A tale scopo, viene posizionato liberamente in uno stretto albero a 2 calibri…3 e altezza 1,5 m. Po 3…5 giorni, il letame si riscalda fino alla temperatura di. 60…70° C. Se non viene riscaldato troppo a lungo, si versa con acqua calda oppure si mettono grumi di calce non spenta. Il letame troppo umido dovrebbe essere mescolato con foglie secche o paglia. In posizione, dove deve essere l'ispettore, viene posato uno strato di foglie, proteggere dalla penetrazione del calore nel terreno. Uno strato di letame a 3 strati viene versato sulle foglie…7 cm. Il sottopelo dovrebbe essere o 80 cm più largo e più lungo delle dimensioni della scatola. Una scatola viene posizionata sullo strato di letame e viene riempita fino all'orlo di letame, sollevando gli impacchi verso l'esterno. Quindi il telaio è coperto da finestre e stuoie. Po 2…3 giorni, il letame che si è raffreddato durante l'ispezione viene riscaldato, quello che puoi riconoscere dalla condensa dell'acqua sulle finestre. Poi viene calpestato duramente, ricoperto di foglie o uno strato di due centimetri di calcare fine, e sopra di esso sta versando la terra (15…20 cm) e l'ispettore chiude. Po 1 …2 giorni, quando la terra si riscalda, puoi iniziare a seminare. Il telaio da terra viene preparato in autunno. Per questo, argilla e sabbia vengono mescolate con il terreno fertile, compost o torba e impilati. Il prisma è coperto di foglie, in modo che non si congeli. Prima dell'uso, deve essere disinfettato mediante vapore. Ci sono stufe speciali nelle fattorie orticole, in cui il terreno è sottoposto a vapore alla temperatura di. 100° C fino a 30 min. A casa potete sostituire questo procedimento versando acqua bollente sul terreno e ponendo la pentola con il terreno sul piano cottura a fuoco basso oppure arrostendola in forno 30 min.