Recuperatore d'aria – scambiatore di calore

Recuperatore d'aria

Cos'è un recuperatore d'aria e come montarlo con un budget minimo!
Tutti sanno, che una buona ventilazione è la chiave per un clima interno sano. Un sistema di ventilazione opportunamente progettato e installato garantisce una fornitura costante di aria fresca alla casa e il deflusso dell'aria utilizzata all'esterno. Tuttavia, in inverno, compresa l'aria di scarico, calore prezioso viene irradiato verso l'esterno, e l'aria fredda entra in casa dalla strada, e l'energia extra viene spesa per riscaldarlo.

Il principio di funzionamento di un recuperatore

Prima di iniziare a progettare un elettrodomestico, devi capire come funziona.

La parola "recuperatore" (dal latino "recuperatio") significa prendere o restituire qualcosa. Il recuperatore d'aria è un dispositivo, in cui per scambio termico – il calore viene trasferito dal flusso in uscita, aria già riscaldata, all'aria fredda in entrata. Pertanto, le perdite di calore in casa sono ridotte, che consente di ridurre i costi di riscaldamento.

Non confondere i concetti di riscaldamento e recupero dell'aria. Uno è per l'impianto di riscaldamento, e il secondo fa parte di un moderno sistema di ventilazione di una casa di campagna, e anche una casa di campagna.

L'efficacia e i vantaggi economici dell'installazione di un sistema di recupero domestico dipendono dai seguenti fattori:

– costi energetici;
– durata stimata del sistema;
– importo speso per l'installazione del sistema;
– l'importo speso per la manutenzione annuale del sistema.

Il recuperatore ne è solo una parte (e non il più costoso) sistema di ventilazione forzata. Pertanto, anche la ventilazione dovrebbe essere considerata un sistema comune.

SCAMBIATORI A CROCE

Il più comunemente utilizzato è un recuperatore con scambiatore a piastre incrociate. Non hanno i migliori parametri di funzionamento, ma sono i più economici. L'aria fresca dall'esterno e l'aria rimossa dagli ambienti fluiscono alternativamente tra le piastre che le separano. I flussi d'aria di mandata e di scarico sono completamente separati. Il calore passa attraverso le piastre, ma per eventuali contaminanti e odori indesiderati sono una barriera molto efficace. Lo svantaggio degli scambiatori a flusso incrociato è la suscettibilità al congelamento a una temperatura leggermente inferiore a -5 ° C. Il processo di congelamento dello scambiatore può portare al completo intasamento e alla mancanza di flusso attraverso lo scambiatore. Per proteggersi da questo fenomeno, il cosiddetto. un bypass per ridurre la quantità di aria fresca che fluisce attraverso lo scambiatore. È possibile utilizzare un preriscaldatore di aria fresca al posto di un bypass, che lo riscalda ad una temperatura di almeno -5C. Questa soluzione riduce il recupero di calore dall'aria di scarico. Si ottiene l'efficienza del recupero di calore nei recuperatori con scambiatore a flussi incrociati 60%. Puoi aumentare l'efficienza di un tale sistema a 80% collegando due scambiatori in serie tra loro.

Vantaggi: costruzione semplice, lo scambiatore non necessita di ulteriore energia dall'esterno dell'impianto, affidabilità di funzionamento legata, tra l'altro, alla mancanza di parti in movimento, è possibile regolare il grado di recupero del calore dello scambiatore utilizzando il bypass dello scambiatore

Svantaggi: possibili gelate anche a temperature intorno ai -5 ° C, questo scambiatore richiede energia esterna durante il funzionamento, esiste la possibilità di soffiare aria di scarico nell'aria di alimentazione o viceversa, a seconda della differenza di pressione effettiva. Ciò comporta il verificarsi in questo scambiatore, tra l'altro, del fenomeno di diffusione degli odori, la presenza di parti in movimento aumenta la possibilità di guasto.
può recuperare calore solo a temperature positive.

SCAMBIATORI ROTANTI

Una soluzione più costosa consiste nell'utilizzare uno scambiatore di calore rotativo per il recupero del calore. Hanno la forma di un tamburo (rotora) fatto di massa traforata che accumula calore, che consiste di lastre milipore e foglio di alluminio che formano una rete di canali per il flusso d'aria. Lo scambiatore è diviso in due metà e l'aria calda rimossa dagli ambienti scorre per una metà, e attraverso l'altra aria fresca, da riscaldare. Il rotore dello scambiatore ruota a velocità 10 - 20 rotazioni al minuto. Il senso di rotazione costante consente di riscaldare prima ogni canale con l'aria di scarico, seguito dal raffreddamento dell'aria di aspirazione.

Il grande vantaggio degli scambiatori rotanti è la loro efficienza che arriva fino a 80% e anche di più. Il design consente non solo il recupero del calore, ma anche umidità. Inverno, quando l'aria dopo il riscaldamento è eccessivamente secca, coprendo lo scambiatore con sostanza igroscopica, la qualità dell'aria può essere notevolmente migliorata senza l'utilizzo di umidificatori aggiuntivi. Nello scambiatore rotativo, le correnti d'aria non si mescolano tra loro, come nello scambiatore a flussi incrociati, ma poiché la stessa parte del tamburo viene fatta circolare alternativamente dall'una e dall'altra corrente d'aria, alcuni inquinanti e odori possono penetrare dall'aria rimossa all'aria fresca che entra negli ambienti.

Regolando la velocità di rotazione dello scambiatore, è possibile modificare l'efficienza ed evitare la formazione di ghiaccio sulla superficie dello scambiatore. Durante il funzionamento, questi scambiatori richiedono la fornitura di energia esterna al mercato. L'utilizzo di parti in movimento, invece, provoca la possibilità di guasti e un aumento del livello di rumorosità.

Vantaggi: costruzione semplice, la possibilità di ottenere una regolazione graduale o graduale del grado di recupero del calore a seconda della sua soluzione progettuale, recupero di calore a 80%.

Svantaggi: possibili gelate anche a temperature intorno ai -5 ° C,
questo scambiatore richiede energia esterna durante il funzionamento, esiste la possibilità di soffiare aria di scarico nell'aria di alimentazione o viceversa, a seconda della differenza di pressione effettiva. Ciò comporta il verificarsi in questo scambiatore, tra l'altro, del fenomeno di diffusione degli odori, la presenza di parti in movimento aumenta la possibilità di guasto.
può recuperare calore solo a temperature positive.

SCAMBIATORI DI CORSO

Questi scambiatori di calore sono sempre più utilizzati nelle abitazioni unifamiliari. Sono costruiti in modo simile agli scambiatori a flusso incrociato. La differenza sta nel modo in cui scorre l'aria. Negli scambiatori in controcorrente, le correnti d'aria scorrono parallelamente in direzioni opposte. Grazie a ciò si ottiene l'efficienza del recupero del calore 90%. Il vantaggio di questo scambiatore rispetto allo scambiatore tangenziale è l'eliminazione del fenomeno del frosting.

L'ultima progettazione degli scambiatori di calore in controcorrente è costituita da scambiatori di calore a spirale in controcorrente. Si tratta di un design notevolmente migliorato di scambiatori in controcorrente. Questo miglioramento è un ulteriore, torsione a spirale dei fogli di alluminio creando spazi vuoti, attraverso cui scorre l'aria, che estende notevolmente il percorso del flusso, aumentando così l'efficienza dello scambiatore.

Le unità di trattamento aria prodotte da BARTOSZ si basano su uno scambiatore di calore aria-aria a spirale controcorrente costruito a forma di cilindro. Lo scambiatore è realizzato in una speciale lega di alluminio, e la sua costruzione è riservata all'Ufficio Brevetti.

Vantaggi: Alta efficienza del dispositivo - finita 85%,
lo scambiatore è caratterizzato da una struttura semplice,
non richiede energia aggiuntiva dall'esterno del sistema,
affidabilità di funzionamento legata, tra l'altro, alla mancanza di parti in movimento,
è possibile regolare il grado di recupero del calore dello scambiatore utilizzando il bypass dello scambiatore,
nessun effetto gelo anche a -30 ° C,
tenuta del dispositivo 100%,
può essere utilizzato come elemento in un'installazione a condotto,

Svantaggi: Dimensioni comparabilmente maggiori del dispositivo.